Computer Gaming

Tutto quello che volete sapere su Tech e Hardware dalla Apu alla Zalman

Creative Flex Headset | Review

Posted by Eraovius on novembre - 29 - 2016

 

CREATIVE_BLACK

Creative, leader assoluto nel mondo delle periferiche audio fin dai tempi delle prime SoundBlaster e dei primi kit audio Inspire, ha allargato i propri orizzonti dando sfogo alla creatività e alle abilità ingegneristiche nel settore delle periferiche da gaming, rimanendo ovviamente nel suo settore originale.

headset  creative-flex

La recensione di oggi si concentrerà sulle Creative Flex Ultralight Headset, cuffie che propongono un buon compromesso tra il prezzo e le prestazioni, con un design pieghevole e molto leggero.

Di seguito, la tabella delle specifiche tecniche dell’headset, ulteriori informazioni sono consultabili in versione integrale sul sito ufficiale del produttore (Creative):


specs creative flex

Il kit delle Creative Flex è dotato di due drivers da 32 mm con risposta in frequenza che va dai 20Hz fino ai 22kHz, che includono nel cavo di connessione un microfono non rimovibile. Le cuffie sono molto molto leggere con la maggior parte del peso nei padiglioni, a dimostrazione dell’utilizzo del neodimio per la costruzione del padiglione. Le cuffie sono in materiale abbastanza plasticoso; tuttavia, a differenza di altri modelli entry level, sono abbastanza solide, anche grazie al fatt oche i padiglioni possano roteare su due assi in modo non solo di adattarsi perfettamente alla testa dell’utente, ma anche di poterle riporre in sicurezza formando una struttura più solida e salvaspazio.

Il cavo di collegamento delle cuffie è fisso e possiede un unico jack da 3.5mm che porta i segnali di microfono e audio; un’interfaccia scomoda per i classici desktop a doppio ingresso, ma che ben si adatta a smartphone e laptop di ultima generazione.

C’è un unico pulsante di controllo che diventa molto utile negli smartphone, per avviare i vari servizi di Siri o “Ok Google”. La cuffia è pratica e non necessita di alcun software di terze parti: è una confezione apri e gusta.

 

Ed ecco una galleria di immagini della confezione, dell’headset e del bundle:

 

Visto che le cuffie sono pensate per diversi ambiti, abbiamo pensato di provarle con tutti i prodotti che l’utente medio potrebbe riservare all’headset: vale a dire un po’ di musica, un po’ di gaming e anche qualche chiamata. Per quanto riguarda il gaming, abbiamo effettuato i test all’interno di un titolo abbastanza nuovo: Rainbow Six Siege.

rainbow-six-siege

L’headset a dirla tutta si comporta abbastanza bene in  game, ma se pensiamo al fatto che sia un modello entry level, la bilancia non può che sbilanciarsi a favore di queste cuffie. Medi e alti sono ben fatti e, anche se non potentissimi, anche i bassi sono presenti (ovviamente se fossero un po’ più forti sarebbero meglio nonostante non ci si possa lamentare troppo). Ma in tutta onestà, si comportano davvero bene per un headset non progettato per la categoria gaming. Il suono ben bilanciato consente di notare in maniera chiara tutti i rumori effettuati dai vostri nemici e di ascoltare anche l’audio dei vostri partner.

È vero però, che in questo tipo di gioco si debba spesso giocare in clan, utilizzando chat di coordinazione quali teamspeak: i nostri compagni si sentono davvero bene, ma qui arriva la parte debole delle cuffie. Infatti, parlando di PC con scheda audio dedicata e con una certa qualità, l’audio del microfono è molto basso e spesso, insoddisfacente. Questo perchè il microfono presente nel cavo resta parecchio distante dalla bocca, cosa che abbinata ad un microfono non proprio potentissimo potrebbe causare fastidi nella comunicazione in questo tipo di comunicazione.

importance of being idle

Per l’ambito multimediale abbiamo scelto alcune tracce che chi vi scrive utilizza sempre per provare le cuffie: Freeeek! di George Michael (per via dei numerosi suoni e bassi, abbinati a voce e alte frequenze), qualche traccia dei Queen, The Importance of Being Idle degli Oasis e poi un po’ di musica electro come Haezer dei CyberPunkers. Musicalmente le cuffie si comportano davvero bene e anzi, pare si comportino quasi meglio musicalmente che in game.

Nell’utilizzo con gli smartphone poi, le cuffie sono davvero ottime e raggiungono un compromesso qualità prezzo molto alto: comodità e qualità accompagnano le Flex in questo campo. E, il disturbo del microfono nelle conversazioni via cellulare sembrano molto inferiori, a patto di tenere il microfono un po’ più vicino alla bocca di quanto non sarebbe se lo si lascia penzolante.

 

PRO

Prezzo davvero accessibile

Buona resa sonora in tutti i campi

Elevata ergonomia e possibilità di risparmiare spazio ripiegandole

Leggerissime, adatte anche a lunghissime sessioni di ascolto.

CONTRO

Microfono decisamente migliorabile

Resa sonora – Voto 8

 

Nel complesso,il suono delle nostre Flex è assolutamente oltre le aspettative per un modello poco costoso, e si difendono bene in tutti i campi. Pecca solo il microfono nelle conversazioni via PC, che può essere un poco attenuato giocando con i volumi vari delle applicazioni. Anche la comodità è di casa: i padiglioni ben avvolgono le orecchie e, nonostante non siano particolarmente isolanti, la riproduzione è piacevole e senza troppe distrazioni.

Ergonomia e qualità costruttiva – Voto 8

Nonostante il 90% sia plastica, le cuffie sono molto più solide di altri modelli che abbiam testato: sono molto comode, ben fascianti ma senza troppa pressione e l’ergonomia c’è anche quando si ripiegano per essere messe nello zaino. qualità costruttiva degna di nota. Ovviamente, il comfort delle cuffie è totalmente soggettivo, per questo è consigliabile provarle personalmente prima di procedere all’acquisto. La plastica utilizzata è molto elastica e non emette scricchiolii vari, e questo el rende comunque un prodotto abbastanza resistente.Le ciffie poi, sono un poco personalizzabili con delle inserzioni in plastica colorata, che sono rimovibili e sostituibili – ma sopratutto già inclusi nella confezione.

 

Prezzo – Voto 9

Il prezzo delle Creative Flex Ultralight Headset è di 29,99€ sullo store ufficiale Creative, che ha offerte al momento e 39,99€ su Amazon. Un prezzo davvero ottimo e che rende queste cuffie davvero interessanti per i più. Vi invitiamo sempre ad acquistare presso i rivenditori ufficiali Creative, in quanto pur presentando un prezzo superiore ai VAT Player (coloro che evadono l’IVA tramite meccanismi al limite della legalità), forniscono supporto post-vendita/RMA, cosa che suddetti rivenditori non ufficiali non garantiscono.

 

Categories: Recensioni Hw

Comments are closed.

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin

Search Site

Popular Posts

Mini-tutorial: Installare Windows...

Nonostante sia una cosa del tutto semplice, capita sempre più ...

Xbox One? PS4?...

In questo periodo di paliatoni tra chi preferisce l'una o ...

I sondaggi di...

L'avvento di Windows 8 è stato una rivelazione, in meno ...

Monitor: come va...

Ho visto nel corso del tempo che molti quando vanno ...

ASUS e il...

"Mammaaaa, mi serve un nuovo Router!" "Come, quella cosa bianca quadrata ...

Twitter updates

RSS not configured

Sponsors

  • Archivio articoli

  • Tag e Argomenti