Computer Gaming

Tutto quello che volete sapere su Tech e Hardware dalla Apu alla Zalman

Review | 1stPlayer FIREROSE MK3 Mechanical Keyboard

Posted by Eraovius on ottobre - 17 - 2016

1st Player TECHNOLOGY, un marchio di qualità ancora poco conosciuto nel nostro paese, nasce nel 2010 a Guangzhou per portare nel mondo un nuovo mercato di qualità per i gamers di tutto il mondo includendo tra i suoi prodotti periferiche, alimentatori e chassis di qualità. Grazie a 1st Player, quest’oggi possiamo presentarvi la recensione di uno dei suoi ambiti prodotti: una tastiera meccanica retroilluminata e waterproof dal prezzo accessibile e dal pregiato design: la FIREROSE.

1STPlayer-LOGO-Official
FIREROSE MK3 ci stupirà nei test e nel suo design mostrandoci qualcosa di insolito, per cui vi auguriamo buona lettura invitandovi ad andare a pagina due per le specifiche tecniche.

Di seguito, la tabella delle specifiche tecniche della tastiera. Ulteriori informazioni sono consultabili in versione integrale sul sito ufficiale del produttore (1stPlayer):

1stPlayer FIREROSE MK3 Mechanical Keyboard | Recensione

Iniziamo dalle basi: filo o wireless? Le tastiere da gaming, per ovviare ad un fattore di input lag sono quasi sempre cablate, e anche la FIREROSE MK3 segue la scia; non c’è da preoccuparsi però: il cavo è di 160cm, quindi non avrete problemi di lunghezza, ed è dotato di un attacco USB placcato in oro, che consentirà di resistere alle ossidazioni per tempi molto più lunghi, garantendo ottime performance per anni.

La tastiera è piuttosto compatta, e ce lo dicono anche le dimensioni: lo spazio è però ben studiato ed i tasti abbastanza ergonomici; la cornice più sottile del solito fa si che la tastiera sia più piccina rispetto alle concorrenti. La tastiera inoltre è molto leggera e può sembrare fragile, ma basta prenderla in mano per sentire che le plastiche sono in realtà molto molto resistenti e che poi, piazzandola sulla scrivania, si ancora bene e non si muove, adattandosi anche agli scatti tipici dei gamers.

Il cavo USB non è separabile dalla tastiera, che viene fornita accompagnata solamente da un piccolissimo foglio illustrativo all’interno della confezione di cartone. La cosa sorprendente di questa tastiera meccanica è la resistenza all’acqua: per la prima volta non dovrete preoccuparvi se il vostro caffè si rovescia sulla tastiera, idem per la vostra cola. Ma un gamer che si rispetti… non mangia mai vicino al PC dove gioca. Tuttavia, con una resistenza classificata IPX 7, anche pulire la tastiera sarà un gioco da ragazzi.

1stPlayer FIREROSE MK3 Mechanical Keyboard | Recensione1stPlayer FIREROSE MK3 Mechanical Keyboard | Recensione

La tastiera ospita gli MK3Blue Switch, che si presentano molto puntuali e leggeri alla pressione, ma decisamente rumorosi. Possiede comunque la funzione Winlock, che permette di addentrarsi nelle sessioni di gaming senza ostacoli.

 

Abbiamo provato la tastiera su vari giochi e applicazioni, cominciando dal primo: DOOM, l’FPS pieno di mostri a difficoltà incubo, che richiede una notevole precisione della tastiera (sopratutto per il nostro stile di gioco) e una velocità fuori dagli schemi.

1stPlayer FIREROSE MK3 Mechanical Keyboard | Recensione

La nostra tastiera si comporta egregiamente; a difficoltà Incubo, DOOM risulta molto difficoltoso perchè la velocità dei nemici e delle loro palle di fuoco è davvero elevata, e riuscire a destreggiarsi nel mondo mostruoso senza subire danni richiede una puntualità davvero enorme, sia per quanto riguarda le nostre dita che per la nostra tastiera. Lo stile di gioco di chi vi scrive inoltre, richiede puntualità addizionale: essendo un “vecchio” che giocava ai primi capitoli della saga da bambino, in me ha resistito l’abitudine di attaccarmi al mostro prima di fare fuoco per infliggere il massimo dei danni ai mostri, ma essendo così vicini è richiesta una reattività eccezionale nello schivare il colpo del nemico pochi istanti prima che riesca a colpirci. Beh, bisogna ammettere che la tastiera faccia sonoramente il suo dovere, e “sonoramente” non è un termine scelto a caso: intendiamo si, sonoramente come rafforzativo delle qualità della stessa, ma anche per il baccano che fanno gli switch. Il loro suono è molto simile a quello del click di un mouse, ma più robusto; in sessioni notturne, sembra che la vostra stanza sia invasa dai roditori che vogliono rodere il legno (cit. da Monkey Island).

clip1

La tastiera ha una soglia di attivazione molto leggera, ma è una tastiera apri e gusta: non c’è nulla da programmare e nessun software di supporto da installare. La retroilluminazione è davvero curata e ospita una gamma di colori molto calda, e di notte è davvero ben visibile, aiutando quindi a trovare subito tutti i tasti. Possiede 3 diversi livelli di illuminazione e una funzione chiamata “breathing“, ospitata ormai da molte tastiere retroilluminate.1stPlayer FIREROSE MK3 Mechanical Keyboard | Recensione

In altri giochi come Total War: Warhammer o Mortal Kombat X, la tastiera si comporta comunque bene (sopratutto in MK X dove la velocità d’esecuzione è molto elevata), rispondendo con precisione e velocità agli input.

1stPlayer FIREROSE MK3 Mechanical Keyboard | Recensione

Nell’utilizzo giornaliero in applicazioni come browser o app di videoscrittura (come WordPress per questa recensione, per esempio) la tastiera si comporta benissimo, con degli switch molto leggeri che permettono velocità e precisione. I particolari switch della tastiera, sono garantiti sino a 50 milioni di utilizzi, per cui non corriamo il rischio di usurare la keyboard prima del tempo.

Prestazioni

Esteticamente affascinante e molto luminosa, ottimi switch e ottime prestazioni (oltre alla caratteristica non da poco di essere waterproof), l’unico difetto della tastiera è il rumore dei tasti, un po’ sopra la norma. Anche questa tastiera ospita la tecnologia N-Key RollOver, che permette di essere puntuale e senza problemi anche con più tasti premuti insieme dato che ogni tasto è un’entità singola che viene gestita dall’hardware della tastiera.

Voto: 8/10

Ergonomia ed estetica

Plastiche molto resistenti ma al contempo molto leggere e dimensioni contenute, rendono questa tastiera adattissima alle sessioni di gaming come i LanParty, dove i gamers tendono a portarsi l’hardware personalizzato da casa; ben fissa sulla scrivania, riposante per le dita per via della leggerezza di pressione degli switch e assenza di necessità di software di terze parti per la gestione, la rendono una tastiera semplicissima da utilizzare.

Voto: 8/10

Prezzo

La FIREROSE MK3 ha un prezzo che farà tremare tutte le concorrenti: una tastiera meccanica di qualità a 45$ circa è un oggetto prezioso che fa gola a tutti, con caratteristiche davvero sorprendenti. Leggera, precisa, waterproof e illuminata ad albero di natale, cosa chiedere di più?

Voto: 10/10

Categories: Recensioni Hw

Comments are closed.

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin

Search Site

Popular Posts

Mini-tutorial: Installare Windows...

Nonostante sia una cosa del tutto semplice, capita sempre più ...

Xbox One? PS4?...

In questo periodo di paliatoni tra chi preferisce l'una o ...

I sondaggi di...

L'avvento di Windows 8 è stato una rivelazione, in meno ...

ASUS e il...

"Mammaaaa, mi serve un nuovo Router!" "Come, quella cosa bianca quadrata ...

Monitor: come va...

Ho visto nel corso del tempo che molti quando vanno ...

Twitter updates

RSS not configured

Sponsors

  • Archivio articoli

  • Tag e Argomenti