Computer Gaming

Tutto quello che volete sapere su Tech e Hardware dalla Apu alla Zalman

Guida – Parliamo di HoverBoard

Posted by Eraovius on aprile - 29 - 2016

Giavellotto incredibile, quello degli hoverboard. I monopattini elettrici a ruote parallele non sono nati neanche due anni fa, ma hanno conquistato subito la curiosità e la simpatia delle persone. In pochi mesi hanno iniziato a impazzare per le strade delle città statunitensi, poi oltre oceano nelle capitali europee, e oggi sono tra i regali più richiesti. In questo articolo cercheremo di dirvi tutto ciò che vogliate sapere prima di cimentarvi all’acquisto di un hoverboard.

Scagliati sul mercato con un boato assurdo, gli hoverboard o “hoverboard segway“ sono degli acceleratori di movimento autobilancianti, di derivazione dal SegWay, il primo uscito nel 2001, superfunzionale e sicuro ma costosissimo (parliamo di una media di 2800€). Quelli che babiamo ora non sono volanti, nonostante si chiamino hoverboard, ma sono tavole o impalcature ad una o due ruote che consentono di spostarsi senza fatica, rapidamente e velocemente nelle nostre città, a patto che si abbia un po’ di spericolatezza ed equilibrio.

Hoverboard 1

Andare in giro a bordo di un hoverboard in un luogo pubblico dà un senso di ebbrezza. Sarà perchè siamo più alti, sarà perchè in Italia ci guardano letteralmente tutti in strada come se fossimo l’attrazione del secolo, ma muoversi come in un film di fantascienza, tramite impercettibili spostamenti del corpo, è molto divertente. La sensazione è quasi quella di volare.

UK e USA hanno già avuto l’invasione qualche mese fa, ma è da oltre 2 anni (dal 2013) che si possono ammirare nelle loro strade, e ora potrebbe toccare a noi. Tuttavia, ci sono varie raccomandazioni da fare per comprare questi aggeggi: essere atletici e dotati di equilibrio, essere disposti a fare un sacco di pratica e a spendere cifre abbastanza alte e comprarne uno “di marca”.

Problemi annessi agli HoverBoard

Perchè si, la marca è simbolo di qualità per gli Hoverboard e ci sono pericoli davvero grossi a prendere cinesate di bassa lega: le batterie ed i cavi. Infatti nonostante la loro invasione, complici malfunzionamenti e incidenti, sembrano diventati una nuova peste: a New York sono diventati illegali, il Regno Unito li confisca , Amazon li ha ritirati (temporaneamente) dal commercio e le linee aeree ne hanno vietato l’imbarco sui propri voli.

hoverboards-are-setting-homes-on-fire

Nel caso del gigante dello shopping elettronico però il problema è rappresentato dalle batterie, che in diverse occasioni hanno preso fuoco : il gruppo di Jeff Bezos ha quindi richiesto ai produttori di far certificare i propri prodotti prima di riproporli sul portale. E gli stessi incendi che hanno preoccupato Amazon hanno portato a stretto giro alla decisione di diverse linee aeree statunitensi di bandire i mezzi sulle proprie tratte: grossi accumulatori e voli ad alta quota non vanno d’accordo, specialmente quando i primi sono potenzialmente difettosi. Tutta colpa, lamentano i grossi nomi del settore , della concorrenza al ribasso. Molte compagnie che fino a poco tempo fa non avevano nulla a che fare con questo business ci si sono buttate in fretta e furia, immettendo sul mercato prodotti indegni della fiducia dei consumatori e a volte perfino pericolosi.

Ricordiamo che nonostante troviate le scritte, Samsung ed LG NON producono batterie per hoverboard: si tratta di batteria che usano celle brevettate dai due colossi, ma non di batterie targate Samsung o LG come vorrebbero farvi credere.

Su che marchi andare? I più affidabili sono i SwagWay, i Monorover, i SegWay, i Nilox (arrivati da poco in Italia con certificazione), Airwheel, InMotion e vari altri (IO Hawk, Phunkeeduck  e Powerboard by Hoverboard che ancora non vediamo in Europa).

Ora vi raccontiamo la nostra esperienza con gli HoverBoard, perchè non parliamo di cose che non abbiamo avuto modo di conoscere bene a fondo.

Hoverboard: Modelli Monoruota

I modelli monoruota, single wheel, sono molto diversi per uso e caratteristiche da quelli che avete visto in giro in Europa, e sono molto più divertenti, veloci ma frustranti da imparare ad usare. I più famosi sono i Monorover R1, tra i primi modelli nati da un’azienda che si occupa proprio di questi congegni, che hanno un design particolare a caratteristiche davvero eccezionali. La ruota inoltre ammortizza il terreno ed è gonfiabile in quanto è proprio uno pneumatico simile a quello di una vespa e hanno una capacità di carico molto maggiore, che arriva sino a 120kg.

monorover r1

 Questi single wheel sono caratterizzati da una singola ruota centrale sulla quale bisogna stare in equilibrio ed in movimento; per il training, si possono inserire delle rotelle laterali (ah i bei ricordi di quando imparavamo ad andare in bici) come in foto che aiuteranno a trovare l’equilibrio iniziale e a capire come usare il rover per dirigersi avanti ed indietro, nonché a salirci sopra. Questi modelli hanno velocità e autonomia formidabili, parliamo di 18-20 km/h come velocità di punta e dai 15 ai 50 km di autonomia a seconda del modello; la media di autonomia è però stanziata intorno ai 20 km. I motori hanno in genere una potenza che va dai 450W agli 800W e consentono serenamente di effettuare discese e salite impervie: i rover a singola ruota infatti, permettono escursioni anche del 15% senza problemi e mantenendo una buona velocità, consentono di affrontare strade asfaltate, asfaltate mal tenute (con buchi e ruvidità tipiche italiane) senza nemmeno farvene accorgere, terreni offroad, erba, e pietraie senza problemi, ma hanno qualche difficoltà sulla sabbia. Sono normalmente impermeabili e potrete usarli sotto la pioggia e nelle pozzanghere (a patto che non li corichiate lateralmente nelle pozzanghere facendo entrare tutta l’acqua nei circuiti). La ruota mediamente da 14″ gonfiabile è una manna dal cielo. E anche scendere da scale e marciapiedi, quando sarete esperti, sarà semplicissimo. E quando sarete supereroi col rover, anche salire i marciapiedi.

 

Il rover monoruota va tenuto saldamente con le tibie, dirigendolo con il bacino ed il peso del corpo; richiedono un allenamento notevole, e può arrivare ad essere frustrante. Sebbene molti siti e molti video dicano “si impara in 15 minuti” diffidatene, ci vogliono parecchi giorni per padroneggiare questi monocicli al meglio ed immettersi i parchi o vie senza rischiare di farsi male o di fare male agli altri. Si possono imparare ad usare in fretta con le rotelle laterali, ma si hanno dei grossi problemi: innanzitutto, più userete le rotelle e più difficile sarà usare il rover senza le rotelle da training, e seconda cosa, per ovvie ragioni le rotelline hanno un attrito galattico che vi impedirà di usare al meglio il rover che inizierà a girare nel senso della rotella che state toccando in maniera pericolosa e frustrante se siete ad alte velocità, mettendo alla prova i vostri sensi di ragno e il vostro equilibrio. Nel video qua sotto abbiamo usato una sola rotella e guardate quanto è difficoltoso fare il video nonostante la camera sia stabilizzata: l’attrito spazza via qualsiasi movimento fluido bloccando il rover molto spesso e facendoci faticare nel trovare equilibrio:

Dopo molte ore di pratica, è possibile anche avere muscolatura molto molto stanca (non delle gambe, di tutto il corpo perchè avrete cercato di bilanciare l’impossibile per stare a galla del rover) e qualche livido nelle tibie per aver stretto troppo il rover: ma non preoccupatevi, come diventate pratici, tutto passerà. Velocità e facilità con la quale questo rover supera le avversità stradali lo hanno reso il mio preferito, nonostante sia davvero frustrante da imparare ad usare. I modelli consigliabili vanno dai 500€ in su, e i principali per durabilità, resistenza e sicurezza che vi consigliamo sono unicamente quelli che trovate su Amazon, invitandovi a diffidare di ebay e siti terzi che mettono in commercio cinesate non sicure:

moma
Moma – Self Balance Scooter – 1 ruotaottimo per iniziare visto il prezzo in offertissima su Amazon: 299 euro (originariamente 700€) su singola ruota: i pro sono il prezzo, l’autonomia di 15 km e la velocità di 18km/h. I contro sono il motore meno potente (soli 350W) e il fatto che la carica richieda tra le 2 e le 3 ore, quindi dovrete pensare molto bene a come usare il rover e trovare soste per caricarlo.

Ora vediamo il prossimo.

monorover r1

 Monorover R1 132Wh

Esattamente il nostro anche questo su Amazon, formidabile per tanti aspetti: resistenza, potenza del motore (ben 500W su una ruota), autonomia (sino a 20 Km da percorrere), dotazione e fattura di batteria e caricatore, dotati di alti standard di sicurezza, carica rapida (si carica al 100% in 60 minuti e all’80% in 45 minuti) e il prezzo.  Una Ruota, One Dream, One of a Kind, fate la differenza una ruota alla volta.

Su Amazon lo trovate tra i 500 ed i 599€, ma prendetelo solo dal venditore autorizzato di cui il link in immagine.

.

Fastwheel single wheel evo classicMONOCICLO ELETTRICO FASTWHEEL EVA CLASSIC

C’è poi un modello più lussuoso per design, fatto da FastWheel, che è il più leggero in assoluto (soli 9 kg), autonomia di 20 km e velocità di 20Km/h pieni, e altoparlanti e connettività bluetooth per sentire musica durante i vostri spostamenti. Il prezzo è di circa 650€ su Amazon.

Esistono però anche modelli biruota centrale, e parliamo dei modelli principalmente di Inmotion ed AirWheel. Questi modelli sono più semplici da usare, mantenendo però velocità e autonomia dei modelli monoruota. Anzi, spesso l’autonomia è migliorata a fronte di qualche uro in più, ma velocità e stabilità su terreni o strade dissestate sono il top come nei modelli monoruota. Inoltre rimangono “in piedi” da soli, quindi si impara ad usarli molto ma molto più in fretta.


41byl3unTTLInmotion V3C Biruota Elettrico

Iniziando con Inmotion, abbiamo il V3, disponibile in blu e arancione che ha doppia ruota centrale, autonomia di ben 25Km, velocità di 18 km/h, modalita’ trolley per trasporto a mano, luce frontale per visibilità e sicurezza e app bluetooth per la gestione del veicolo, con pannello touch laterale. Un gioiellino da 699€, su Amazon. 612DBAWIyaL._SL1280_

 

 

 

Se poi volete proprio il top, arriviamo al top dei ruota centrale:

 

airwheel q3Monociclo Driving Range Balancing Airwheel Q3

La tecnologia che viene del futuro non inquina, ha un’autonomia fino a 50 km, una stabilità davvero incredibile e come tutti i modelli biruota è semplicissimo da utilizzare e ha sito e supporto italiano (mica poco), ha un motore di ben 800W di potenza e batterie decisamente buone in qualità e longevità, e si carica in soli 90 minuti al fronte di quasi 50 km di autonomia a seconda del modello. Il prezzo è di circa 800€, ma se li vale tutti, sempre su Amazon.

 

 

Hoverboard: Modelli Biruota

I modelli biruota laterale, o hoverboard segway, minisegway, balance board e chi più ne ha più ne metta coi nomi, sono modelli normalmente un po’ più economici, facili da usare ed imparare ad usare ma con velocità inferiori ed autonomia un po’ inferiore rispetto ai modelli monoruota centrale. Il divertimento è senza dubbio assicurato anche con questi modelli, anche se c’è da dire che presentano delle caratteristiche che li rendono più un divertimento che un mezzo di trasporto. Vediamo insieme perchè.

hoverboard2-640x480

Iniziando dalle ruote, vediamo che siano ruote in materiale duro tipo abs, molto resistente e rivestito con una vera gomma con un ottimo grip, ma non sono “inflatable”, gonfiabili e hanno un diametro di circa 170 mm in media, 17 cm quindi, rimangono dure e poco ammortizzanti. Questo significa che sentirete tutte le ruvidità e asperità dell’asfalto, che spesso potrebbero bloccare una delle due ruote e farvi dare una bella culata a terra. Infatti, basta che una delle due ruote rallenti per rischiare di perdere l’equilibrio e si sa, il manto dell’asfalto italiano non è proprio ben messo. Tuttavia, su marciapiedi e pavimentazioni più o meno lisce è una vera goduria.

Questo tipo di hoverboard si impara davvero ad usare in pochi minuti, è divertente e può portarvi anche a spasso, ma le velocità di punta sono decisamente inferiori rispetto ai single wheel: passiamo infatti a velocità di 10-12 km/h, anche se la velocità di crociera sarà intorno ai 6-8 per le difficoltà riportate sopra. L’autonomia però rimane intorno ai 15-20 Km, in dipendenza dal carico; infatti, questi hoverboard sopportano normalmente sino a 100 Kg di carico massimo (contro i 120kg di media dei monoruota) e hanno due ruote indipendenti come funzionamento, ognunda delle quali ha un motore da 250W o 350W a smuoverla. Il modello da noi provato era a 350W per ruota, ma non è necessario siano così potenti e anche gli altri hanno un’ottima performance.

Anche qui bisogna fare un po’ di pratica per poter pensare di usarli in mezzo a persone e veicoli e sempre nel rispetto delle leggi vigenti; tuttavia, come contro, questi Hoverboard hanno dei tempi di ricarica nettamente più lunghi: la media è di 2-3h contro i 60 minuti visti per il Monorover R1. Questi modelli sono raticamente tutti uguali, ed escono dalle stesse fabbriche, per cui c’è ancora poco da potervi raccontare nelle descrizioni.

512g7paYHnL._SL1000_ Smart HoverBoard , Rosso

Su Amazon.it per ora potrete trovare poche di queste tavole, in qunato ben poche hanno ancora le certificazioni di sicurezza che Amazon richiede di possedere (e che noi vi consigliamo). Questo modello, in arrivo dalla spagna a circa 370€ è però disponibile e arriverà in pochi giorni a casa vostra.

 

 

 

 

41PCR8y1tiLSkateboard Funbee Electric

Sempre su Amazon.it, ma a un prezzo un poco inferiore potrà essere vostro il Funbee Electric, con velocità di 10Km/h e un’autonomia sino a 20km, diendentemente dal peso del conducente. Prezzo intorno ai 380€ ss inclusa.

 

 

 

 

8136jMJC+jL._SL1500_ Streetboard by S3+

Qui si inizia a salire un po’ di qualità. Velocità di 10 km/h ma autonomia dichiarata sino a 30 Km per il modello prodotto da S3, a dimistrazione che le batterie dovrebbero essere migliori. Il prezzo è di 350€ su Amazon.it

 

 

skate-street-board-master-monopattino-elettrico-autobilanciatoIn sconto sul sito MDwebstore c’è il modello prodotto da MASTER, che non è malvagio e costerebbe 499€ ma è in saldo a 299. Magari buono per iniziare ad affrontare la sfida hoverboard.

La fattura è plasticosa come tutti, ma dovrebbe avere tutti gli standard di sicurezza al posto giusto. L’abbiamo provato e non sembra male.

 

 

 

 

 

61H8MS-+6SL._SL1000_EMOVEO Smart Balance Wheel hoverboard SEGWAY

Disponibile su Amazon, questo è un vero e proprio mini Segway, utilizzabile con o senza manubrio e consigliatissimo per i principianti degli scooter/hoverboard elettrici.

Il prezzo è superiore ma anche  qualità e fattura (e sicurezza visto il manubrio), e si aggira intorno ai 550€ su Amazon.it.

Ha supporto e garanzia italiani, la carica è sotto le due ore e l’autonomia è molto buona.

 

 

 

Consigli per non avere incidenti con l’hoverboard

Non acquistare hoverboard a buon mercato (meno di 300€) ; investire in marchi di qualità superiore.
Cercare un modello con un caricatore e pacco batterie con certificazione UL.
Controllare la garanzia del produttore prima di acquistare.
Scollegare l’hoverboard quando è completamente carico per evitare il sovraccarico e surriscaldamento delle batterie. Non lasciare l’hoverboard incustodito mentre è in carica.
Non usare in mezzo a persone, animali o traffico finchè non siete diventati molto esperti. Controllare le leggi vigenti per questo tipo di mezzi.

Per evitare tutti i possibili incidenti con l’ hoverboard incluse fiamme, auto-distruzione e lesioni personali, non comprare un hoverboard.

 

 

 

L’articolo sarà aggiornato di frequente, quindi… stay tuned.

Categories: Curiosità, Guide, News

Comments are closed.

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin

Search Site

Popular Posts

Mini-tutorial: Installare Windows...

Nonostante sia una cosa del tutto semplice, capita sempre più ...

Xbox One? PS4?...

In questo periodo di paliatoni tra chi preferisce l'una o ...

I sondaggi di...

L'avvento di Windows 8 è stato una rivelazione, in meno ...

Monitor: come va...

Ho visto nel corso del tempo che molti quando vanno ...

ASUS e il...

"Mammaaaa, mi serve un nuovo Router!" "Come, quella cosa bianca quadrata ...

Twitter updates

RSS not configured

Sponsors

  • Archivio articoli

  • Tag e Argomenti