Computer Gaming

Tutto quello che volete sapere su Tech e Hardware dalla Apu alla Zalman

Minds.com: L’anti-Facebook che piace ad Anonymous

Posted by Eraovius on giugno - 24 - 2015

Un social network anti-Facebook. E’ il progetto sostenuto dalla community Anonymous che punta, a creare un’alternativa ai tradizionali ‘social media giants’ e punta al”riprendere il controllo del mondo sociale”. Il social però promette maggiore trasparenza, sicurezza e privacy rispetto a Facebook, infatti è un progetto iniziato nientemeno che dagli hacktivist Anonymous.

Il nuovo Social proteggerà tutti i contenuti degli utenti con algoritmi crittografici avanzati, in modo che gli stessi non possano essere sbirciati dalle agenzie di sorveglianza governative e dagli inserzionisti pubblicitari, cosa che avviene abitualmente in numerosi paesi come Russia, USA, paesi orientali e non sia mai, anche in Italia. A quanto pare minds.com, basato su una piattaforma opensource non ha nessun interesse a raccogliere ed analizzare i dati degli iscritti. Tutte le informazioni vengono criptate e rese inaccessibili a chi volesse esaminarle per azioni di controllo o scopi pubblicitari.

minds_02 minds_01

Ad una prima occhiata, Minds.com sembra un classico social network, infatti coem Twitter o Facebook fornisce gli ultimi aggiornamenti di un contatto ai suoi “seguaci/amici”, e consente agli amici di commentare e condividere post ma senza generare profitti dalla vendita dei dati dell’utente.

Il social network, poi, comprende un sistema di ‘gratificazione virtuale': l’attività e l’impegno dell’utente, che commenta, vota o pubblica materiale, vengono premiati con la maggiore visibilità garantita ai post. Ecco spiegato il significato di un altro claim che fa bella mostra sul sito: ”Il network che ti premia con la visibilità”. Il fondatore di Minds.com, Bill Ottman, ha dichiarato: “Sono gli utenti che devono avere il controllo dei social media, in tutti i sensi. Molte compagnie vantano di offrire la privacy e dicono che usano algoritmi di crittografia. Ma non c’è crittografia efficace se non puoi ispezionare il codice per verificare un’eventuale presenza di backdoor inserite appositamente”.

Disponibile già l’app per smartphone: per iOS cliccate qui, oppure qui per Android

Comments are closed.

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin

Search Site

Popular Posts

Mini-tutorial: Installare Windows...

Nonostante sia una cosa del tutto semplice, capita sempre più ...

Xbox One? PS4?...

In questo periodo di paliatoni tra chi preferisce l'una o ...

I sondaggi di...

L'avvento di Windows 8 è stato una rivelazione, in meno ...

Monitor: come va...

Ho visto nel corso del tempo che molti quando vanno ...

ASUS e il...

"Mammaaaa, mi serve un nuovo Router!" "Come, quella cosa bianca quadrata ...

Twitter updates

RSS not configured

Sponsors

  • Archivio articoli

  • Tag e Argomenti