Computer Gaming

Tutto quello che volete sapere su Tech e Hardware dalla Apu alla Zalman

La vicenda dei 4 GB di RAM “falsi” delle GTX970

Posted by Eraovius on gennaio - 31 - 2015

Parlaimo del gran polverone sollevato  riguardo alle GTX970, accusate di non poter utilizzare tutta la memoria video dichiarata e con l’ira dei fan della casa verde che accusano Nvidia di falsa pubblicità. Ma iniziamo dal principio. Sarà la più popolare scheda grafica attualmente in commercio, gode di ottime prestazioni, ottime anche paragonate al suo prezzo di 329,99 dollari, ma la GeForce GTX 970 soffre di un difetto di progettazione ben grave, secondo un’indagine da molti power-users.

745263Wcq4OBo

Numerosi benchmark della memoria GPU eseguiti con le GeForce GTX 970 mostrano che la GPU non sia in grado di affrontare carichi con gli ultimi 700 MB dei 4 GB di memoria totali. Definito “GTX 970 memory bug”, come viene ora chiamato in tutti i forum tecnologici, causa micro-stutter (veri e propri rallentamenti) che sono ben evidenti sulla GTX 970, in scenari di gioco dove la quantità di VRAM utilizzata sia molto intensa. Perchè nasce la polemica? La GeForce GTX 980, non mostrano segni di questo errore, la carta è in grado di trasmettere la sua intera potenza su tutti i 4 GB. Eppure risulta ben strano che le GTX 980, basate sulla stessa identica architettura, e spesso addirittura lo stesso PCB, non ne siano affette.

Nell’immagine quì sotto potete vedere che la GTX 970 (a sinistra) mostra un calo nella banda passante della memoria quando si usano più di 3.3Gb, che è invece assente nella GTX 980 (a destra).

gtx970memoryQuando la GTX 970 raggiunge i 3.2 GiB, le prestazioni crollano. La GTX 980 mantiene invece prestazioni costanti – 178 GB/s per la memoria e 554 GB/s per la cache L2. Un comportamento che, secondo alcuni utenti, si riflette con dello stuttering (scatti) superati i 3 GB. Nvidia tende a minimizzare, e ha offerto come risposta la seguente:

“La GeForce GTX 970 è dotata di 4 GB di memoria grafica dedicata. Tuttavia la 970 ha una configurazione differente degli SM rispetto alla 980 e meno risorse crossbar per il sistema di memoria. Per gestire in modo ottimale il traffico di memoria in questa configurazione segmentiamo la memoria grafica in una sezione da 3,5 GB e una da 0,5 GB. La GPU ha una priorità d’accesso più alto alla sezione da 3,5 GB. Quando un gioco ha bisogno di meno di 3,5 GB di memoria video per draw command, allora accederà solo alla prima partizione e le applicazioni di terze parti che misurano l’uso di memoria riporteranno 3,5 GB di memoria in uso sulla GTX 970, ma potrebbero riportarne di più per la GTX 980 se c’è maggiore memoria usata da altri comandi. Quando un gioco richiede più di 3,5 GB di memoria allora usa entrambi i segmenti. Capiamo che ci siano stati alcuni dubbi su come la GTX 970 si comporterà quando accede al segmento di memoria di 0,5 GB. Il miglior modo per testarlo è osservare le prestazioni di gioco. Confrontate una GTX 980 con una GTX 970 su un gioco che usa meno di 3,5 GB. Poi aumentate le impostazioni in modo che il gioco necessiti di più di 3,5 GB e confrontate nuovamente le prestazioni di GTX 980 e GTX 970″

il tutto viene poi fornito con una tabella di test fornita da Nvidia che dovrebbe eliminare il problema… invece finisce per confermare quanto scoperto dagli utenti:

Shadow of Mordor
<3.5GB setting=2688×1512 Very High 72 FPS 60 FPS
>3.5GB setting=3456×1944 55 FPS (-24%) 45 FPS (-25%)
Battlefield 4
<3.5GB setting=3840×2160 2xMSAA 36 FPS 30 FPS
>3.5GB setting=3840×2160 135% res 19 FPS (-47%) 15 FPS (-50%)
Call of Duty: Advanced Warfare
<3.5GB setting=3840×2160 FSMAA T2x, Supersampling off 82 FPS 71 FPS
>3.5GB setting=3840×2160 FSMAA T2x, Supersampling on 48 FPS (-41%) 40 FPS (-44%)

La situazione è diventata piuttosto ingarbugliata per Nvidia che, stranamente,sta agendo con tutta fretta nonostante abbia dichiarato che la scheda funzioni proprio per come è stata progettata, e molte case tra le quali MSI stanno già lavorando duramente a nuovi BIOS per eliminare il problema di gestione della memoria. il problema sta infatti diventando pesante da gestire, difatti c’è anche una petizione su Change.org in cui alcuni consumatori chiedono un rimborso, e moltissimi utenti stanno restituendo le schede, sebbene perfettamente funzionanti per affidarsi alla concorrenza, vale a dire alle nuove R9-290 di AMD che hanno subito un taglio di prezzo, per incentivare ancor di più i clienti della concorrenza ad abbracciare la casa rossa delle Radeon.

Radeon R9 290: Prezzi ancora più bassi per vincere contro le GTX970

gm204-gtx970_t

La GPU ha quattro partizioni di memoria, ognuna con un due collegamenti a 32 bit ai chip DRAM esterni. Queste partizioni di memoria sono divise in due blocchi, ognuna con la propria sezione di cache L2, controller di memoria e così via.

La parte centrale del diagramma raffigura il crossbar, che facilita la comunicazione tra gli shader e la memoria. Questo crossbar permette a tutti gli SM d’interagire con cache L2 e controller di memoria. Dato che il diagramma dipinge una GTX 970, tre degli SM del chip sono stati schiariti (eliminati), insieme a una delle due sezioni di cache L2 nella partizione di memoria (a destra). Per impedire che i 512 MB di memoria più lenti diventassero un problema i progettisti hanno diviso la memoria della scheda in due segmenti, uno veloce da 3,5 GB e uno più lento da 512 MB. Il segmento più grande include sette controller di memoria che la GPU gestisce in modo uguale. Quando la GPU accede a questo segmento, dovrebbe raggiungere sette ottavi del suo bandwidth potenziale di picco. Il trasfer rate degli ultimi 512 MB è invece molto più lento, un ottavo del totale, ovvero quello che i gamers hanno notato durante le sessioni di gioco intenso o nei benchmark.

970-fail

Ma non era più semplcie quindi fare un’unità con 3.5GB di VRAM? Secondo l’azienda i 512 MB per quanto più lenti sono utili, e comunque sono più veloci della memoria di sistema (di ben 4 volte), nel caso vi fosse bisogno di attingervi. E su questo possiamo anche essere d’accordo.

Tuttavia, Nvidia si ritrova in cattive acque per via del fatto che molti utenti si sentano traditi, e poi per un punto di vista legale: in moltissimi paesi UE per esempio, la legge impone che il venditore al dettaglio fornisca un rimborso completo del bene difettato o che non funziona come pubblicizzato, la sostituzione con un bene che funzioni come dichiarato o la sua riparazione (in parole povere due casistiche impossibili per un rivenditore). Insomma, le ipotesi per riconquistare e/o risarcire il pubblico sono: effettuare il rimborso di chi non è felice con la sua GTX970; la compensazione con qualcosa di valore e di interesse per l’acquirente (per esempio: coupon di giochi, add-on di giochi partner, ecc,) oppure una sorpresa graditissima a tutti, come lo scambio di GTX 970 schede acquistate prima di una certa data (nVidia ha modificato le specifiche della 970. Ora affermano che la scheda abbia 52 ROp (anzichè 64) e 1792Kb di Cache L2 (anzichè 2048) e stando a quanto affermato, uno dei segmenti di cache è disattivato, ed è questo ad averli costretti ad una riduzione della banda passante in un segmento della memoria ), con una GTX 980 (alla faccia della riparazione).

NVIDIA, d’altra parte, prevede di rilasciare un aggiornamento del driver che dovrebbe “migliorare “il modo in cui il chip alloca le risorse, ma non c’è nessuna idea del fatto che riescano a riqualificare componenti impropriamente funzionanti sui quali NVIDIA non è stata onesta.

142a

Fonti: TechPowerUp TechPowerUp TechPowerUp

Categories: News

Comments are closed.

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin

Search Site

Popular Posts

Mini-tutorial: Installare Windows...

Nonostante sia una cosa del tutto semplice, capita sempre più ...

Xbox One? PS4?...

In questo periodo di paliatoni tra chi preferisce l'una o ...

I sondaggi di...

L'avvento di Windows 8 è stato una rivelazione, in meno ...

ASUS e il...

"Mammaaaa, mi serve un nuovo Router!" "Come, quella cosa bianca quadrata ...

Monitor: come va...

Ho visto nel corso del tempo che molti quando vanno ...

Twitter updates

RSS not configured

Sponsors

  • Archivio articoli

  • Tag e Argomenti