Computer Gaming

Tutto quello che volete sapere su Tech e Hardware dalla Apu alla Zalman

Toglietemi tutto, ma non il mio PSU – Guida alla scelta

Posted by Eraovius on novembre - 29 - 2012

Qual’è la parte più pregiata di un buon computer, sopratutto da gaming? La CPU? Naa, è la scheda video. Mmmh.. in effetti si guasta spesso, quindi potrebbe essere la Ram; anche se forse un SSD o un buon Hard Disk sono quello che  potrebbe…Ah no, ci sono, è il cabinet, perchè il flusso d’aria serve a non far surriscaldare i componenti, e quindi…

No. NO. NO. La parte più pregiata, ovvero quella su cui proprio non si può, non si deve risparmiare, è l’alimentatore. Ci sono tante parti importanti, ma l’alimentatore proprio è la parte più importante per garantire la prestazione e la longevità del nostro sistema, proprio perché tutto è elettronico. E non contano solo i Watt: conta anche la qualità della corrente che eroghiamo. E spesso è un componente sottovalutato da chi si costruisce il primo computer, che preferisce investire i soldi in GPU, CPU, Cabinet all’ultimo grido o dischi supermega rapidi.

Quali sono i criteri per stabilire la qualità del nostro alimentatore? Ora il segreto sarà svelato:

Sicurezza: questa non può non stare al primo posto. Nell’alimentatore circolano a piena potenza tutti i 220 volt del nostro sistema domestico e subire una scossa di questo tipo, è un rischio che suggeriamo di non correre. Un alimentatore scadente o “cinese”, non rischia solo di crearci danni, ma rischia in caso di picchi di tensione, di incendiarsi e/o di far saltare tutti i componenti del nostro curatissimo pc. Al di là della scossa che di per sè è rischiosa, se non vogliamo ricomprare ogni due mesi i nostri componenti dobbiamo scegliere un alimentatore (o PSU da Power Supply Unit, per i non addetti ai lavori) di qualità, perchè i chip e i dischi rigidi (sia HDD classici che SSD) sono particolarmente sensibili agli sbalzi di tensione.

Efficienza: “Come sarebbe che spendere 100€ per un alimentatore possa farmi risparmiare? ma non esiste” Quanti di voi addetti ai lavori, hanno sentito queste parole durante un preventivo? Ebbene si, un buon PSU vi farà risparmiare parecchio sulla bolletta:

Ora spieghiamo l’arcano. L’alimentatore è anche un trasformatore, che trasforma la corrente di casa a 220v in una corrente “leggera” a 12v che è quella che usano la maggior parte delle circuiterie del pc, dalla cpu alla gpu; durante questa trasformazione, a seconda della componentistica più o meno di qualità, parte di questa corrente è trasformata in calore. Il che significa che un alimentatore da 500W con efficienza all’80%,  erogherà 400W di corrente al massimo. Bella fregatura quando il vostro alimentatore “cinese” di bassa qualità, eroga solo 50-60% della corrente, e poi andate dal tecnico per schermate BSOD solo perchè la vostra pagatissima scheda video GTX690 non è ben alimentata nonostante l’alimentatore da 700W, che magari porello eroga 350W al massimo delle sue capacità (resa del 50%) scaldando come un fornello (calore perso e corrente sprecata) e magari cuocendo qualcosa. E se non si fosse capito, usa 700W di corrente (quello che andrà nella bolletta sono 700W) per restituirvene solo 350W (quello che andrà nel vostro sistema che magari ha bisogno -SLi! o CrossFireX – di 500W). Se quindi necessitate di 400W ma la resa è dell’80% (80+ Bronze), vi basterà un alimentatore da 500W, che spreca pochissimo o ancora, un alimentatore da 450W con una resa pari o superiore al 90% (80+Silver, 80+ Platinum). si può parlare di una differenza in bolleta all’anno che va dai 10€ ai 100-120€ a seconda del pc che avete in dotazione. E vi sembra poco?

 

Rumorosità e potenza: di certo a 19€ non trovate un alimentatore come vi serve, e aver acquistato un cabinet sofisticatissimo con ventole da 140mm super-silent, non servirà a nulla se avete un PSU che urla come se aveste una Kawasaki montata sul vostro pc…

Simpatica foto che illustra cosa può succedere con alimentatori di qualità scadente. E immaginate cosa può fare al vostro hardware... oltre a fargli prendere fuoco

Estetica: l’estetica, in un bel pc, è anch’essa molto importante, e magari al’estetica si aggiungono funzionalità e ordine: un bell’alimentatore nero opaco, con cavi modulari salva-spazio, bello, silenzioso e con mille bollini come un’auto da rally, sicuramente farà giovare anche l’immagine del vostro pc.

 

 

Bisogna poi certamente pensare alla potenza che ci serve: normalmente cercano di venderci alimentatori da 1000W (spesso anche cinesate da quattro soldi) perchè il venditore ci guadagna un botto, ma se l’alimentatore è buono come alcuni che vi indicheremo, 500W sono quasi sempre più che sufficienti.

Oltretutto il nostro alimentatore va scelto su misura, altrimenti l’efficienza la buttiamo al vento: un PC che consuma 200W, non dovrà mai essere abbinato ad un PSU da 700W, perchè l’onda sigmoidale che rappresenta l’efficienza (e quindi prestazioni e risparmio energetico, nonchè un minor calore) del nostro alimentatore è situata in una zona che va dal 40 al 70% di carico, in media. NON prendete quindi alimentatori sovrastimati rispetto al vostro rig: costano di più, vi fanno spendere più corrente e no, non durano più a lungo solo perchè “li caricate meno”.

Come sapere di quanto abbiamo bisogno, in Watt? La ThermalTake ha messo a disposizione un’utilissimo strumento per misurare i Watt del nostro sistema: http://www.thermaltake.outervision.com/ Ma tenete conto che il misuratore eccede sempre di un bel po’ per dare un margine di sicurezza. In caso di dubbio, inviateci tranquillamente una mail con la vostra configurazione e vi aiuteremo nella scelta.

Per una CPU overcloccata (Anche molto spinta) e una VGA overcloccata (anch’essa molto spinta) 550W bastano come suddetto quasi sempre (basti pensare che un i7 di ultima generazione con una GTX Titan consumino circa 400W), fatta eccezione per schede grafiche che abbiano una doppia GPU (Radeon HD6990, 7990, Nvidia GTX590 o GTX690) per le quali è meglio avere almeno un 750W (infatti hanno il consumo medio di un Crossfire o di uno SLI!, ovvero di una configurazione a doppia scheda video).

XFX PROseries 750

Un alimentatore XFX con interno Seasonic, ottimo, performante e pure bello. Manterrà il vostro pc ordinato, sicuro e performante con un impatto minimo (a patto che non abbiate 5 schede in sLi! o CrossfireX) sulla bolletta...o almeno, spreca davvero poco! Per i miracoli ci stiamo ancora attrezzando :-)

Ma come andare sul sicuro allora? E’ semplice, basta affidarsi a marchi di qualità, diffidando da alimentatori troppo economici o di marche sconosciute.

ESEMPI:

Antec (meglio scegliere i modelli 80+)

Seasonic

Enermax,

Tagan,

XFX

Corsair

Cooler Master (con eccezioni – giusto qualche vecchio modello)

OCZ

BeQuiet

NZXT

Quelle elencate sono tutte marche che potete acquistare ad occhi chiusi, perchè vendono componenti di qualità; ma ovviamente ce ne sono anche molte altre. Un alimentatore non è necessariamente di scarsa qualità perché è a buon mercato. Il prezzo basso però potrebbe nascondere compromessi in sicurezza e prestazioni. Un alimentatore di alta qualità integra componenti più costosi. Se acquistate soluzioni a basso costo potreste trovarvi a fare lo stesso acquisto due volte, o di più.

 

 

 

 

Categories: Guide, Hardware

2 Responses so far.

  1. Eraovius scrive:

    Ciao Roberto, gli alimentatori Cooler Master di nuova generazione (come i Silent che citi) sono ottimi prodotti infatti, e non hai nulla da temere. L’eccezione, erano e sono, la serie elitè un po’ più vecchiotta, che non aveva certificazioni 80+ ed erano, qualitativamente, molto meno efficienti di quelli che fanno ora. Ovviamente, si parla di qualità in maniera relativa: non scadenti in assoluto (no ti esplodevnao certo in faccia come le cinesate che trovi in giro), ma per lo stesso prezzo si trovava decisamente di meglio.

  2. Roberto scrive:

    Ciao,
    scusate, ma cosa intendete con Cooler Master (con eccezioni)? Io mi sono sempre trovato benissimo con i loro alimentatori; avevo un Silent Pro Gold 700W ed ora ho un V Series 1000. Mai un problema…

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin

Search Site

Popular Posts

Mini-tutorial: Installare Windows...

Nonostante sia una cosa del tutto semplice, capita sempre più ...

Xbox One? PS4?...

In questo periodo di paliatoni tra chi preferisce l'una o ...

I sondaggi di...

L'avvento di Windows 8 è stato una rivelazione, in meno ...

Monitor: come va...

Ho visto nel corso del tempo che molti quando vanno ...

ASUS e il...

"Mammaaaa, mi serve un nuovo Router!" "Come, quella cosa bianca quadrata ...

Twitter updates

RSS not configured

Sponsors

  • Archivio articoli

  • Tag e Argomenti